Quando

Dal 19 settembre 2019 al 20 gennaio 2020

Dove

Museo Ridola

Orari

Lunedì: dalle 14:00 alle 20:00
Dal martedì alla domenica: dalle 9:00 alle 20:00

Ingresso

Passaporto Matera 2019

Rappresentare il Mediterraneo in tutta la sua complessità, attraverso la narrazione, su diversi piani, della sua storia con immagini satellitari inedite, foto, video e installazioni site-specific di straordinario impatto emotivo: è questo lo scopo di “Mediterranea – Visioni di un mare antico e complesso”, mostra che rientra nel programma culturale di Matera 2019 e che aprirà i battenti giovedì 19 settembre 2019, alle ore 18, presso il Museo Ridola, che ospiterà la mostra fino al 20 gennaio 2020.

La mostra intende raccontare la storia, la bellezza, i popoli, i miti del Mediterraneo ma anche le insidie e i contrasti che oggi lo minacciano. Il percorso espositivo intende rappresentare il “mare nostrum” in tutta la sua complessità, attraverso la narrazione, su diversi piani.

“Mediterranea” è promossa dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 e dal Polo Museale della Basilicata insieme ad Agenzia Spaziale Italiana e Telespazio del Gruppo Leonardo (che proprio a Matera gestiscono il Centro di Geodesia spaziale “Giuseppe Colombo”, presso Murgia Tirlecchia).



Il Mediterraneo visto dallo spazio

Proprio grazie a Telespazio, i visitatori potranno ammirare immagini satellitari che danno una visione dallo spazio di città e porti, crocevia di commerci, ma anche di fertili contaminazioni culturali, di coste ricche di colture dell’olivo, del fico e della vite, oggi minacciate dall’erosione; di isole, da sempre mete turistiche, ma in passato talvolta luoghi di esilio e oggi approdo di migranti. Una particolare attenzione sarà riservata al tema delle attuali emergenze provocate dalla pressione antropica e dai cambiamenti climatici a livello globale.

È un percorso innovativo che, per rappresentare il Mediterraneo di ieri e di oggi, fa grande uso di immagini ottenute dalla tecnologia spaziale più avanzata, integrandole con l’esposizione di significative opere d’arte antica e contemporanea, alla ricerca di una felice sintesi di scienza e arte tra passato e presente.

Per i temi trattati e lo scopo, Mediterranea un po’ ci ricorda la mostra Blind Sensorium – Il paradosso dell’Antropocene, una delle quattro grandi mostre del programma di Matera 2019, attualmente ospitata proprio all’interno del Museo Ridola.