Nato nell’aprile del 1998, anno in cui si costituì a a Matera l’Associazione Culturale ONLUS “Museo Laboratorio della Civiltà Contadina”, il museo etnoantropologico fondato da Donato Cascione e sua moglie Barbara Eramo esattamente un anno fa compiva i suoi primi 20 anni di vita.

Da allora, il lavoro svolto dall’associazione ha riguardato numerose attività aventi come obiettivo il recupero della conoscenza della storia dei Sassi, degli usi e dei costumi dei loro abitanti da parte dei giovani del luogo.

Noi materani sappiamo bene – o almeno dovremmo saperlo – come sia avvenuta una specie di rimozione collettiva dei ricordi legati agli anni in cui i Sassi, lontani dallo splendore e dalla fama di cui oggi godono, erano considerati un luogo abbandonato, da evitare e di vergognarsi per via delle umili e degradanti condizioni in cui i nostri nonni vivevano al loro interno, in un passato nemmeno tanto lontano.

Facciamo, quindi, gli auguri al Museo Laboratorio della Civiltà Contadini affinché continui a testimoniare la storia passata e recente di una città e dei suoi abitanti che, con dignità, riemergono dalle cronache minori della storia.