Museo Archeologico Nazionale "Domenico Ridola"

Museo Archeologico Nazionale "Domenico Ridola"

museo archeologico

Una delle sedi del Museo Nazionale di Matera

Via Domenico Ridola, 24

Centro Storico

orari di apertura

Dal Lunedì alla Domenica
Dalle 9.00 alle 20.00

costi di ingresso

Unico* (entrambe le sedi): € 7,00
Adulti (per ogni sede): € 4,00
Studenti (per ogni sede): € 2,00
Ragazzi (sotto i 18 anni): Gratis
Militari, forze dell'ordine, giornalisti, accademici: Gratis

Il Museo Ridola è stato istituito nel 1911 per volere del Senatore Domenico Ridola, da cui questa importante struttura prende il nome: Ridola, infatti, era un grande appassionato di archeologia ed effettuò numerose campagne di scavo in tutto il territorio materano e delle Murge, donando allo Stato le sue importanti collezioni archeologiche, ancora oggi ospitate presso il museo.

Insieme a Palazzo Lanfranchi, il Museo Ridola è una delle due sedi del Museo Nazionale di Matera.

Negli spazi espositivi, i reperti – che rappresentano importanti testimonianze archeologiche rinvenute a Matera e dintorni – seguono un ordine cronologico e topografico. Nella sezione preistorica i rinvenimenti più significativi riguardano i villaggi trincerati di età neolitica, che testimoniano – a partire dal VI millennio a.C. – l’introduzione dell’agricoltura e conseguentemente lo strutturarsi di insediamenti stabili, secondo modelli definiti nel Mediterraneo Orientale.

Per le fasi più recenti della preistoria e per la fase di VI-IV secolo a.C., la documentazione di maggior interesse è relativa a Timmari, frazione situata a pochi chilometri da Matera e rilevante sito archeologico: da questa località, infatti, provengono alcuni corredi funerari del IV secolo a.C. caratterizzati da armature in bronzo e monumentali vasi a figure rosse e numerose statuette votive, di pregevole fattura, rinvenute in un’area sacra.

Le news che riguardano il Museo Ridola

Lascia un commento