Apprendiamo con piacere della prossima riapertura del Museo del Comunismo di Matera: da lunedì 7 giugno 2021, questo particolare museo materano riapre le porte a tutti i visitatori, italiani e stranieri. Pubblichiamo il comunicato stampa dell’Associazione Karl Marx 2018, a cura di Francesco Calculli, direttore del museo.

Buona lettura!

Otra vez : il nostro museo ricomincia da te! 

Il nostro museo si è sempre distinto oltre che per le preziose testimonianze sulla storia del periodo comunista, e per l’impegno profuso a preservare la memoria della Resistenza antifascista, anche per la capacità di coinvolgere e affascinare visitatori di tutti i tipi, e provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo, in un’esperienza unica di conoscenza partecipata. 

Dopo mesi di chiusura a causa della pandemia, finalmente il prossimo 7 giugno riapriremo! Un museo da vivere che si prepara a celebrare con visite guidate tre importanti ricorrenze legate alla storia del comunismo internazionale.

Nello scorso gennaio la casa museo era tornata ad aprire le sue porte in occasione del centenario della fondazione del PCD’I; ma in questi mesi del 2021 ricorrono anche il 130°anniversario della nascita di Antonio Gramsci e il 150° anniversario della nascita di Rosa Luxemburg, considerati due dei più influenti pensatori del XX secolo, entrambi autori di scritti tra i più originali della tradizione filosofica marxista.

Bandiera di una sezione torinese del P.C.I. intitolata ad Antonio Gramsci (anni 80')

Bandiera di una sezione torinese del P.C.I. intitolata ad Antonio Gramsci (anni ’80)

A luglio, invece, Pechino celebrerà i cento anni della fondazione del Partito Comunista Cinese. Il PCC è uno dei più grandi ed organizzati partiti politici del mondo, che gestisce i quadri del paese e disegna le linee strategiche di sviluppo della nazione, coinvolgendo l’intera popolazione in un processo di crescita e sviluppo nazionale, che non ha molti pari nella storia dell’umanità.

Quando i comunisti prendono il potere nel 1949, liberando il paese dalle potenze occupanti e unificandolo dopo secoli di umiliazioni e divisioni, la Cina è uno dei paesi più poveri al mondo, sconvolto da una lunga guerra civile e dalla razzia a lungo perpetrata dalle potenze coloniali. L’azione di governo esercitata dal PCC è la storia del più importante recupero di un paese in ritardo di sviluppo della storia e, contemporaneamente la storia della più impressionante capacità di innovazione e di rinnovamento nazionale.

I protagonisti assoluti di questo successo, sono senza ombra di dubbio gli straordinari capi del partito: dal grande timoniere Mao Tse Tung, a Chù En lai, Deng Xiaoping, fino all’attuale presidente Xi Jinping.

Rarissimo libretto di propaganda illustrativo delle Guardie Rosse di Mao - periodo della Rivoluzione Culturale, Pechino 1966-69

Rarissimo libretto di propaganda illustrativo delle Guardie Rosse di Mao – periodo della Rivoluzione Culturale, Pechino 1966-69

 

Rarissimo libretto di propaganda illustrativo delle Guardie Rosse di Mao - periodo della Rivoluzione Culturale, Pechino 1966-69

Rarissimo libretto di propaganda illustrativo delle Guardie Rosse di Mao – periodo della Rivoluzione Culturale, Pechino 1966-69

In occasione di questi importanti anniversari il nostro museo rende omaggio a cento anni di conquiste economiche e sociali del Partito Comunista Cinese, e alla eccezionale grandezza, sul piano intellettuale, politico e umano di Gramsci e di Rosa Luxemburg attraverso una collezione di rari cimeli di particolare interesse, e propone una ricca bibliografia tematica che comprende oltre 100 titoli dalla propria biblioteca.

Uno dei volumi degli Scritti di Rosa Luxemburg compresi nella ricca bibliografia tematica

Uno dei volumi degli Scritti di Rosa Luxemburg compresi nella ricca bibliografia tematica

Allora, caro visitatore, sei pronto ad iniziare il tuo viaggio veramente memorabile e unico nella grande storia del comunismo novecentesco da Lenin a Deng Xiaoping?

Vieni a trovarci, il Museo del Comunismo e della Resistenza Ricomincia da te!