Quando

Dal 28 agosto al 31 ottobre 2019

Dove

Centro Carlo Levi – Palazzo Lanfranchi

Orari

Da lunedì a sabato:
10:00 – 13:00
16:00 – 19:00

Ingresso

Gratuito

Palazzo Lanfranchi ospita da tempo una mostra permanente delle opere di Carlo Levi, scrittore e artista torinese che fu confinato in Basilicata in epoca fascista. All’autore di “Cristo si è fermato a Eboli” noi materani siamo molto affezionati: proprio grazie al suo libro, infatti, le condizioni di miseria in cui imperversavano i Sassi furono rese note e solo da allora il governo nazionale se ne fece carico.

Per mantenere vivo il ricordo di Carlo Levi e del suo messaggio, fino al 31 ottobre 2019, sempre a Palazzo Lanfranchi, è possibile visitare anche la mostra Carlo Levi: l’arte della politica. Disegni (1947 – 1948)”, nata su iniziativa del Centro Carlo Levi di Matera.

Cosa sono i “Disegni Politici” di Carlo Levi

I Disegni Politici sono stati realizzati da Carlo Levi tra il 1947 e 1948 per il quotidiano “L’Italia Sociali­sta. Costituiscono una parte delle opere donate alla città di Matera dall’artista torinese, insieme al telero “Italia ’61” e alla collezione di dipinti e opere grafiche già custodite a Palazzo Lanfranchi. Essi raccontano, in forma artistica, la stagione politica di formazione dell’Italia Repubblicana, registrando il passaggio cruciale che porterà, dal 1949, alcuni protagonisti di quella sta­gione – Olivetti su tutti – ad azioni pratiche che proprio a Matera vedranno significativi risultati.

La mostra mette in luce un momento particolare del percorso di riscatto della città dei Sassi e, con il suo catalogo, si propone di dare un contribu­to alla valutazione critica complessiva della grafica politica di Levi, collocata nell’ambito della sua am­pia produzione artistica, e della grafica italiana a lui contemporanea.