Quando

Venerdì 27.09.2019

Dove

Museo Ridola
MUSMA

Orari

Dalle 20:00 alle 22:00

Ingresso

Ridola: ingresso libero
Musma: su prenotazione

Venerdì 27 settembre, dalla 20 alle 22, il Museo Ridola e il MUSMA partecipano alla Notte Europea dei Ricercatori 2019 con visite varie all’interno delle strutture.

Mentre presso il Museo Ridola sarà possibile effettuare visite guidate (ogni mezz’ora a partire dalle ore 20.00) al Cratere a monumentale a figure rosse della tomba 33 di Timmari, presso il Musma sarà possibile visitare i cantieri didattici di “Matera – Restauro Aperto“, condotte dalle professoresse e dagli allievi dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, impegnati nel restauro di due opere dalla collezione del Museo. Sarà possibile accedere sia al cantiere allestito al MUSMA sia a quello de La Casa di Ortega.

Notte Europea dei Ricercatori al Ridola

L’evento del Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola per la Notte Europea dei Ricercatori prevede un’apertura straordinaria del Museo dalle ore 20.00 alle 23.00, con ingresso libero. La serata sarà aperta da Antonella Carbone del Polo Museale con una esposizione storica del prezioso cratere a monumentale a figure rosse della tomba 33 di Timmari, mentre la trattazione delle tecniche di restauro saranno illustrare dai collaboratori dell’ISCR: Lucia Alba Barbarinaldo, Anna Dezio, Giuseppina Dezio, Pietro Lavecchia.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto “restauro aperto” in corso nel Museo.

Notte Europea dei Ricercatori al Musma

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori 2019, sarà possibile effettuare una visita al MUSMA, in cui si svolgono tre cantieri didattici di restauro a cura dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro. I cantieri riguarderanno tre opere importanti contenute all’interno del museo: “Tages” di Duilio Cambellotti, “Endeavor Shoal” di W. Zogbaum e “La grande meridiana” di G. Strazza. Le opere sono oggetto di intervento conservativo da parte degli allievi del 2°, del 3° anno e del 4°anno di corso della scuola di alta formazione e studio delle sedi di Roma e Matera.

I partecipanti verranno introdotti nei cantieri allestiti all’interno del MUSMA in piccoli gruppi e avranno la possibilità di vedere da vicino le opere sotto un punto di vista inedito e originale, scoprendo la tecnica esecutiva degli artisti e il processo creativo alla base di questi manufatti.

Sarà possibile, inoltre, confrontarsi con docenti e studenti in merito ai problemi di degrado e alle scelte operative effettuate divenendo protagonisti della visita con una nuova chiave di lettura delle problematiche inerenti la conservazione, la valorizzazione e l’allestimento museale.

L’iniziativa è organizzata dall’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro in collaborazione con il corso di laurea in Archeologia e Storia dell’Arte dell’Università della Basilicata e del Musma.

L’evento è gratuito ma occorre prenotarsi per partecipare: cliccando qui trovate il modulo di prenotazione.
Il costo d’ingresso al museo è di € 2,00 e comprende la visita alle collezioni accompagnati da personale tecnico specializzato.

Informazioni sulla Notte dei Ricercatori

Istituita nel 2005, la Notte dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea.
Coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. L’obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante.

Gli eventi inseriti all’interno del programma della Notte dei Ricercatori comprendono, ogni anno, esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti.

L’Italia ha aderito da subito all’iniziativa europea con una molteplicità di progetti che ne fanno tradizionalmente uno dei paesi europei con il maggior numero di eventi sparsi sul territorio.

Sito ufficiale: nottedeiricercatori.it